Archivio

Archivio Novembre 2004

Ricette regionali

30 Novembre 2004 5 commenti

Bucatini alla gricia (Roma)

Ingredienti

Per 4 persone:
400 g di pasta (bucatini)
150 g di guanciale stagionato
60 g di pecorino Romano stagionato, grattugiato
2 cucchiaini di pepe nero macinato fresco

Procedimento:

Mentre si fa cuocere la pasta in abbondante acqua salata, in una padella di ferro (o alluminio)si fa rosolare il guanciale tagliato a dadini o a fettine fino a che diventa croccante. Quando la pasta è cotta, si scola e si salta nella padella aggiungendo il pepe e una parte del pecorino, all’occorrenza si aggiunge un poco di acqua della pasta. Si divide il tutto in quattro scodelle. Si aggiunge il rimanente pecorino e si gusta ben caldo.

Ricetta gentilmente fornita da lietoscopo, la_mandrakata.blog.tiscali.it

Personalmente aggiungerei al guanciale che si “crocca” un sorso di vino bianco,e a piatto ultimato una spruzzata di prezzemolo tritato..
Ottimi,provati ieri sera,davvero semplicissimi,velocissimi e gustosi!!!

Grazie ad Ale/lietoscopo che ha afferrato subito il concetto “ogni consiglio è ben accetto”!!!
Sarebbe bello poter raccogliere da voi ricette tipiche regionali,una sorta di scambio culturale.

Categorie:Argomenti vari Tag: ,

ANTIPASTI VELOCI

30 Novembre 2004 4 commenti

A volte non si sa mai cosa preparare come antipasti?..ecco i due/tre antipasti che preferisco:

CUORI DI PALMA

Ingredienti:
- cuori di palma
- maionese

I cuori di palma di solito li trovate in vasetti per 8 persone bastano due vasetti. Aprite i vasetti e li risciacquate velocemente sott?acqua. Prendete un vassoio preferibilmente tondo e li appoggiate tutti tagliati a metà. Aggiungete sopra ogni pezzo un po? di maionese e buon appetito. I cuori di palma hanno un gusto strano che lega perfettamente con qualsiasi aperitivo a base alcolica

RITZ CON MASCARPONE E NOCI
Ingredienti per 4 persone:
- una scatola di ritz
- 125g di mascarpone
- noci (se avete fretta prendete quelle già ripulite9

Prendete un vassoio e appoggiate i ritz mettete sopra un po? di mascarpone e un quarto di noce e il gioco è fatto

PIZZETTE

Ingredienti:
- una confezione di pasta sfoglia meglio se quelle da frigo che sono più naturali
- conserva di pomodoro
- mozzarella

Aprite la pasta sfoglia e con un bicchiere ritagliate dei cerchi , con la pasta rimasta nn dovete fare una palla e poi ristenderla ma sovrapponete ogni pezzo e la ritirate con il mattarello (la pasta in questo modo nn si rovina) e ritagliate tutti i cerchi che riuscite.
Prendete un vassoio da forno e stendete la carta da forno e poi i cerchi di pasta. Li finite con un po? di conserva e una fettina piccola di mozzarella.
Infornate in un forno a temperatura (180°) per una decina di minuti??si vede che sono pronti quando la pasta è gonfia e croccante e di colore oro.

BUON APPETITO…SANDRA

Categorie:Argomenti vari Tag: ,

Bavette al tonno

30 Novembre 2004 1 commento

Ciao, oggi vi scrivo una ricetta per un primo che ieri ho fatto a mio marito e gli ho fatto leccare i baffi. E’ un piatto veloce da fare ma molto gustoso.

Bavette al tonno

Ingredienti
- bavette o linguine (dipende in che parte d’Italia vivete e come le chiamate)
- pomodoro pelato
- cipolla
- olio extravergine
- tonno in scatola
- capperi
- olive nere
- prezzemolo

Procedimento
Cuocere la pasta. Intanto preparare il sugo in questo modo. Far soffriggere la cipolla con un po’ d’olio, quando è dorata buttare i pelati e cuocere, poi aggiungere il tonno sgocciolato, i capperi lavati e le olive tagliate a rondelle. Far cuocere ancora per 10 minuti, scolare la pasta, versarla nella pentola del sugo, farla amalgamare al sugo e spolverare con un po’ di prezzemolo tritato. Servire.

Io non segno la quantità, mi regolo ad occhio e in base alla fame di mio marito. Per es. ieri aveva mooolta fame per cui per due ho fatto 300 gr di pasta ed ho usato 2 scatolette di tonno!

Categorie:Senza categoria Tag: ,

Ciambella bicolore

29 Novembre 2004 5 commenti


Tra poco pausa pranzo..e io vi posto il dolce!!

INGREDIENTI

250 gr farina 00
150 gr zucchero
1,5 dl latte (un bicchiere da vino)
100 gr burro
2 uova intere
1 bustina di lievito
1 presa di sale
La buccia grattugiata di 1 limone( preferibilmente Biologico)
2/3 cucchiaini di cacao amaro setacciato
1 quadrotto di cioccolato fondente a scaglie
2 cucchiai zucchero a velo o cacao dolce per spolverare la ciambella

PROCEDIMENTO

Passate la farina al setaccio per arieggiarla ed eventualmente eliminare piccoli grumi.Imburrate la teglia x ciambelle (24 o 26 cm)ed infarinatela.Se non avete la tipica teglia x ciambelle,imburrate ed infarinate un bicchiere che porrete al centro della teglia..
In una terrina con la frusta elettrica sbattere bene le uova con lo zucchero fino ad ottenere una crema,aggiungere la scorza di limone,un pizzico di sale e il burro ammorbidito a temperatura ambiente.
Aggiungere la farina a cucchiaiate sempre mescolando bene con la frusta elettrica,quando il composto si fa duro aggiungere il latte,e il lievito setacciato anche lui.
Adagiare circa metà composto nella teglia e lasciare il tempo che il composto si depositi per bene,intanto aggiungete al rimanente composto il cacao e le scaglie di cioccolato.
Dopo aver ben mescolato il cacao e il cioccolato mettete il composto nella teglia facendo zig zag sul composto bianco.poi con la punta del coltello mischiate grossolanamente i due composti solo dove si toccano,in modo che quando sarà cotta la ciambella si formeranno dei giochi di colore.
Infornate a 180 gradi per 30 minuti,controllate la cottura con uno stuzzicadenti affondandolo sia in centro che ai bordi,se lo stuzzicadenti risulta asciutto la torta è pronta altrimenti continuare la cottura quanto basta.
Lasciare raffreddare la ciambella prima di impiattarla,spolverare a piacere con cacao dolce o zucchero a velo.

Trofie aparagi, pancetta e panna

26 Novembre 2004 10 commenti

Ingredienti per 4 persone che mangiano poco:
- 500 gr trofie fresche
- 1 cartoccio di panna da cucina
- 10 asparagi (per questo rimando ai consigli di Sandra)
- 1 confezione di pancetta dolce a cubetti

Procedimento
Cuocere la pasta, intanto fare un soffrittino con la cipolla, quando si è dorata aggiungere la pancetta, farla abbrustolire un poco, mettere gli asparagi (io uso quelli surgelati) tagliati a dadini, salare e cuocere per circa 10 minuti. Aggiungere la panna e mescolare il tutto. Scolare le trofie, buttarle nella pentola del sugo e farle cuocere per 1 minuto mescolando. Mettere nei piatti e spolverizzare con il formaggio.

Per l’uso e la qualità degli asparagi lascio la parola a Sandra.
Chicca

Sandra:Come ogni altro ortaggio esistono varie qualità…..
La migliore è l’asparago Bassanese (o di Bassano) che oltrettutto gode del marchio D.O.P. (di origine controllata)

L’asparago migliore è di colore bianco (e non verde) in quanto l’asparago deve essere coltivato in campi all’aria aperta, interrato e coperto tramite un telo di cokore scuro che impedisce la penetrazione dei raggi solari……..

La grandezza dell’asparago dipende da cosa volete farne:
GRANDE (di solito si vendono le punte….meglio conosciute come mamme) vanno bene per sughi e soffritti
PICCOLI ED ESILI: sono di qualità migliore e sono in genere meno filamentosi e molto più teneri……..a Bassano si mangiano semplicemente bolliti in pentole lunghe e strette con la punta in alto…….e con uova sode premute e mescolate con olio aceto sale e pepe….si prende l’asparago lo si preme con la forchetta si mette un po’ di “salsa” e lo si mangia….

Trofie aparagi, pancetta e panna

26 Novembre 2004 10 commenti

Ingredienti per 4 persone che mangiano poco:
- 500 gr trofie fresche
- 1 cartoccio di panna da cucina
- 10 asparagi (per questo rimando ai consigli di Sandra)
- 1 confezione di pancetta dolce a cubetti

Procedimento
Cuocere la pasta, intanto fare un soffrittino con la cipolla, quando si è dorata aggiungere la pancetta, farla abbrustolire un poco, mettere gli asparagi (io uso quelli surgelati) tagliati a dadini, salare e cuocere per circa 10 minuti. Aggiungere la panna e mescolare il tutto. Scolare le trofie, buttarle nella pentola del sugo e farle cuocere per 1 minuto mescolando. Mettere nei piatti e spolverizzare con il formaggio.

Per l’uso e la qualità degli asparagi lascio la parola a Sandra

Categorie:Senza categoria Tag: , , ,

Ci presentiamo

25 Novembre 2004 17 commenti


Chicca Sandra ed io ci siamo intese dai primi commenti,loro due novelle spose,io in procinto di organizzare il mio matrimonio .E ci scambiamo spesso consigli su come gestire casa-lavoro, ricette per ammaliare mariti ed amici,trucchetti salvatempo e risparmia-soldi!! Perché,forse un po? controcorrente ci piace cucinare e prenderci cura di casa.La mia non ce l?ho ancora, ma vivendo il mio compagno da solo lo aiuto tanto nelle faccende domestiche,lavo, stiro,pulisco,spolvero come fosse casa mia,insomma casalinga part time!
Notando sia l?affiatamento delle così nominate ?padrone di casa?,sia le numerose informazione che ci siamo scambiate via mail abbiamo pensato di creare qualcosa insieme,un blog casalingo,un di scambio culturale sulle faccende domestiche.Ogni consiglio è ben accetto!! Lucia

Io invece dopo tre anni e mezzo di convivenza mi sono sposata (a giugno)…..se devo essere sincera sono molto pigra per quanto riguarda il pulir casa e così mi ritrovo il sabato con un’appartamento lurido….merito anche della mia bimba pelosa Misia (una gattina di due anni e 7 mesi)….
Con Lucia e Chicca mi trovo spesso a discutere di vari argomenti….e con loro ho instaurato da subito una bella amicizia …cosa che mi sembrava impossibile……
Desidero comunque che questo diventi un blog in cui la gente si ritrovi a scambiarsi consigli rispettando sempre le idee altrui……..una spece di comune insomma

Ed eccomi anch?io, sposa novella da 4 mesi, dopo 7 anni di ?morosamento?.
Io a casa con i miei, la nonna, la zia, non alzavo mai un dito ed ora, invece mi sono dovuta rimboccare le maniche e darmi da fare?ma comunque, piano piano, i risultati dei miei sforzi si stanno vedendo, grazie ai consigli di Lucia e Sandra, ma anche grazie al prezioso aiuto di mio marito, che dopo 5 anni in cui ha vissuto da solo, ne sa più di me in fatto di lavatrici, spesa e pulizia.
Per cui invito non solo voi fanciulle, ma anche voi maschietti a contribuire con le vostre idee! Chicca

Categorie:Argomenti vari Tag: